Nei primi tre mesi dell’anno l’economia francese è salita dello 0,4% e non dello 0,5% come prevedevano le stime della banca centrale francese, se questo dato verrà confermato si tratterebbe della stessa percentuale di guadagno fatta registrare nell’ultimo trimestre dell’anno passato.

A fine febbraio l’Insee (istituto nazionale di statistica) ha rivisto la percentuale allo 0,4% dal precedente 0,3% come fattore di crescita per la seconda forza economica della nostra zona euro.

L’indagine mensile sul morale delle imprese presentata oggi dalla Banca di Francia ha messo in risalto un calo del business sentiment nel settore industriale a 99 nel mese di febbraio dal 103 relativo al mese precedente.

L’indicatore del terziario indica che questo valore è restato stabile a 97 e che continua a risentire molto degli attentati svoltisi a novembre scorso.
La maggior parte degli esponenti di spicco delle imprese che sono stati interpellati è convinto che tutto il settore inizierà la sua ripresa a fine marzo.